Nihilist Dreamer Side A/B

Nihilist Dreamer Side A/B

Questa cassettina nasce da una “rubrica” musicale pessimista-nichilista che tenevo nel mio profilo Facebook. Di volta in volta infatti pubblicavo un brano che avesse a che fare con il senso di impotenza e di ineluttabilità al destino (come condizione socialmente imposta, nulla di mistico o trascendentale) cui la mediocrità e il piattume della vita moderna ci pone davanti.
Il rifiuto dunque di questa finta dinamicità dietro la quale la società si ammanta per conservare l’attuale status quo e la dimensione acritica e atemporale di “un eterno presente che capire non sai”, tanto per citare un Lindo Ferretti d’annata.
Non pensavo di pubblicare tutto ciò in un momento in cui la società venisse chiamata realmente a sospendere la propria routine per affrontare un’emergenza sanitaria. Ma visto che il tema in un certo senso ha acquistato un’ulteriore veste e visto che mi trovavo realmente a casa disoccupato e sfaccendato mi sono attivato nella realizzazione di questo mixtape, nonostante l’invito alla passività dello zio Slavoj di cui sotto. Ma tanto si sa, a noi ci piacciono le contraddizioni!

“Meglio non fare niente che impegnarsi in atti localizzati la cui funzione finale è quella di far funzionare il sistema in modo più fluido. La minaccia oggi non è la passività, ma la pseudo-attività, l’impulso di “essere attivi”, di “partecipare”, di mascherare il Nulla di ciò che accade.
Le persone intervengono continuamente “facendo qualcosa”; gli accademici partecipano a “dibattiti” insignificanti, ecc .; ma la cosa veramente difficile è fare un passo indietro, ritirarsi da tutto. Quelli al potere spesso preferiscono persino la partecipazione “critica” o un dialogo critico al silenzio, poiché impegnarci in un tale “dialogo” assicura che la nostra minacciosa passività venga spezzata.
L’”atto bartlebico” che propongo è violento proprio nella misura in cui comporta la cessazione di questa attività ossessiva: la violenza e la non violenza si sovrappongono (la non violenza appare come la più alta violenza), così come l’attività e l’inattività (la cosa più radicale è fare niente).”

Slavoj Žižek, “Defence of Lost Cause”

“Quando un ordinamento sociale, esaurite le sue forze, e dato quanto di meglio potea, non risponde più ai suoi fini, ogni nobile attività dell’uomo deve essere rivolta ad affrettarne la totale rovina, a sgombrare e preparare il campo alle nuove idee”
Mario Rapisardi, “Atlantide”

Play Loud!

Tracklist 

1. Hofame – Quando si vive non accade nulla
2. Calogero Incandela – Raffaello
3. Brainiac – Nothing Ever Changes
4. Buzzcocks – Something’s gone wrong again
5. Nerorgasmo – Tutto uguale
6. Lost Sounds – There’s nothing
7. The Rebel – Prove it
8. Pavement – Nothing ever happens
9. Tall Dwarfs – Nothing going to happens
10. The Specials – Do nothing
11. The Clean – Slug song

Why cassettina?
Cassettina mista o collage musicale tu chiamalo se vuoi mixtape o mixed-tape è una raccolta di canzoni o tracce, registrata in uno specifico ordine, tradizionalmente su un nastro audiocassettato che noi di NFO immaginiamo come un regalo speciale da ascoltare dove volete e perchè no qualora abbiate ancora uno di quei cimeli detti “mangianastri”, riprodurre fino a smagnetizzarne il nastro !

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *